Home page > Teutcario alamanno


Ultimo aggiornamento 27.04.2009 10:37

ego Teutcario alamanno

Teutcario, nobile longobardo, nell’aprile dell’810 donò all’abbazia di Novalesa il territorio di Cumiana, secondo i perimetri d’allora e si direbbe con tutto ciò che questi contenevano.

La donazione fu registrata in un atto su pergamena, giunto fino a noi in grazia d’una copia conservata presso l’Archivio di Stato di Torino. Il documento contiene la più antica citazione del nome di Cumiana, detta allora Quomoviana.

L’accurato elenco compilato da Teutcario cita i beni, le case, i prati, i campi e le vigne, i boschi su fino all’alpe e i luoghi, collocandoli con alcune denominazioni riconoscibili. Per la prima volta nella storia si svelano i verdi pendii di Cumiana, le sue rocche e l’aspre schiene boscose. Leggendolo, ricomponiamo nella mente i vividi profili di un paesaggio noto eppure smarrito nelle memorie interrotte, nel reticolo degli eventi che i secoli hanno sfilacciato, nel tessuto di così tante vite ignote eppure già ravvicinate, familiari.

Progetto Cumiana annuncia pertanto le prime iniziative per il 2010, quando saranno trascorsi 1200 anni dalla stesura di quel testo, autentica pietra miliare per la comunità di Cumiana. Così il Comune e la comunità intendono ricondurre alla luce quell’istante iniziale della propria storia e delle proprie vicissitudini. Celebrandole, riproducendole, riappropriandosene.

È già in corso un significativo sforzo organizzativo per la definizione e la preparazione di un ricco e vivacissimo tragitto di manifestazioni. Lungo il quale Cumiana offrirà ai curiosi, ai visitatori e ospiti, agli appassionati e agli studiosi, l’opportunità di rivisitare il passato, di riallacciare i legami che ci uniscono alle generazioni trascorse, di riscoprire i solchi delle nostre tradizioni e le ragioni delle più profonde e vere radici delle nostre terre e del nostro sentire. Progetto Cumiana presenterà pertanto, man mano che andranno componendosi, tutti gli eventi che Cumiana proporrà e che percorreranno l’intero 2010, trapuntandolo di storia e di conoscenza, di vere rievocazioni, di dolci nostalgie, di lieto divertimento e gustoso piacere.

Intanto uno sparuto gruppetto di volenterosi si è appena attivato per ideare l’evento d’apertura del 2010: il convegno scientifico “ego Teutcario alamanno“ per l’affascinante approfondimento del contesto storico, culturale e linguistico che accolse la prima menzione di Cumiana. L’evento si terrà nel mese di aprile, lo stesso di quell’atto per Cumiana primigenio, nello scenario prestigioso e magico del Castello Canalis.

Grazie

Lunedì 6 luglio 2009

La Redazione


Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina